1000 MIglia

1000 MIGLIA 2022: DA OGGI A SABATO 425 AUTO IN GARA

C’era una volta un mito: la 1000 Miglia! Oggi, rinata, per il secondo anno consecutivo la leggendaria gara automobilistica riaccende i motori alle porte dell’estate. Da oggi a sabato, infatti, 425 straordinarie vetture faranno rivivere il mito della Freccia Rossa sulle strade d’Italia attraversando circa 250 Comuni per un percorso di quasi 2mila chilometri in quattro giorni.

1000 Miglia con l’edizione 2022 taglia il traguardo delle quaranta rievocazioni, passando dalle due a cadenza quinquennale del 1977 e 1982, alla biennale del 1984 fino alle annuali dal 1986 ad oggi. Il quarantesimo coincide inoltre con il decennale di 1000 Miglia Srl, la società interamente partecipata da Automobile Club Brescia che dal 2013 organizza la gara di regolarità più importante al mondo.

Tra le novità del 2022 il ritorno del Paddock al Brixia Forum di via Caprera. Dopo il cambio di location del 2021, dovuto all’allestimento dell’hub vaccinale della città, le verifiche tecniche si svolgeranno nuovamente nei padiglioni della Fiera.

Torna anche, dopo due anni d’assenza, il Trofeo Roberto Gaburri, vero e proprio prologo sportivo della gara. Si rinnova, invece, l’appuntamento con il Ferrari Tribute, la rassegna di modelli del Cavallino Rampante, con la 1000 Miglia Experience, il format dedicato alle moderne supercar, e la 1000 Miglia Green, la gara di regolarità per modelli con alimentazione alternativa.

Sul piano sportivo gli occhi sono puntati sul campione in carica. Andrea Vesco, trionfatore nel 2020 e nel 2021, è chiamato a sfatare il tabù del «non c’è due senza tre».

Dal punto di vista dei numeri, i principali vedono 2000 km di percorso, 257 località toccate, 115 prove cronometrate, 17 controlli orari, 8 prove di media. Saranno, appunto, 425 le auto al via, 71 delle quali hanno preso parte alla 1000 Miglia storica 1927-57. La “casa” più rappresentata è l’ Alfa Romeo con 50 vetture. Vi saranno 29 Nazioni rappresentate con 324 partecipanti dall’Italia, 133 dai Paesi Bassi, 70 dagli USA, 66 dalla Germania.

La 1000 Miglia 2022, quindi, torna ad attraversare l’Italia in senso orario, con partenza ed arrivo a Brescia dopo le tappe di Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma. A dodici mesi da una versione il cui percorso ha ripreso la direzione antioraria delle 1000 Miglia anteguerra, dal 1927 al 1938, si torna al tracciato che ha caratterizzato le edizioni del 1947 e 1948 e le successive dal 1950 al 1957, nonché trentotto rievocazioni su trentanove.

Oggi, quindi, dopo la tradizionale passerella di viale Venezia e le prove in Castello, gli equipaggi transiteranno, per la prima volta in gara, da piazza Vittoria. Quindi lasceranno Brescia in direzione Lago di Garda, attraverseranno Desenzano, Salò e Sirmione prima di puntare i volanti verso sud e scendere sull’Adriatico. Da Parco Giardino Sigurtà si proseguirà per Mantova e Ferrara, dove nel Teatro Comunale è prevista la cena in gara e via di avvicinamento alla costa di Comacchio. La tappa si concluderà a Cervia-Milano Marittima per la prima sosta notturna.

La mattina di giovedì 16 giugno sarà caratterizzata dal saliscendi. Dopo Forlì e Gambettola le vetture si inerpicheranno sui tornanti che portano al Monte Titano e approderanno a San Marino. Da qui la discesa per attraversare le Marche e dirigersi a Urbino, scrigno di storia e bellezza. Dopo la sosta per il pranzo a Passignano sul Trasimeno, il viaggio riprenderà per approdare all’Autodromo dell’Umbria e quindi a Norcia, il punto più ad est dell’edizione. Da qui il rientro verso il centro Italia, con discesa su Terni e Rieti fino all’arrivo a Roma e la passerella di via Veneto.

Venerdì 17 la risalita dalla capitale fino a Parma attraverserà quattro regioni. La corsa lascerà il Lazio passando per Ronciglione e Marta. Poi la Toscana fino a Siena, con la sosta per il pranzo in piazza del Campo. Il ristoro senese farà da preludio ai passaggi di San Miniato, Pontedera e Cascina, quindi a Viareggio e alla Versilia. Dopo la Liguria con Sarzana partirà la salita al suggestivo Passo della Cisa, ultima fatica prima dell’arrivo in Emilia Romagna a Parma.

La giornata di sabato vedrà i passaggi di Varano De’ Melegari e Salsomaggiore fino al transito, per la prima volta, a Stradella e Pavia. Dall’Autodromo di Monza la corsa si dirigerà a Bergamo, un gradito ritorno per celebrare la nomina congiunta con Brescia a città della cultura 2023. Chiari e Travagliato saranno il preludio all’arrivo a Brescia, con l’incoronazione del vincitore.

Please follow and like us: