Atmosphere

MALDIVE: ATMOSPHERE HOTELS & RESORTS PER IL CORALLO

Atmosphere Maldive!

Un ecosistema delicato e meraviglioso, formato da 26 atolli nell’Oceano indiano. Sono 149 i resorts turistici in queste isole, l’ultimo del quali aperto da Atmosphere Hotels & Resorts, l’OBLU SELECT Lobigili.

Gli atolli hanno una conformazione ad anello di origine corallina, con una zona centrale chiamata laguna. La terra emersa è costituita principalmente da scheletro corallino e sabbia, con un’elevazione massima di 2m sul livello del mare. Secondo la teoria di Charles Darwin, il primo che se ne occupò, le Maldive hanno un’origine di tipo vulcanico.

E proprio la natura vulcanica delle isole dette vita alle condizioni particolari che favorirono la nascita delle barriere coralline: la lava solidificata rappresenta un ottimo substrato per la crescita del coralli, animali coloniali costituiti da una miriade di piccolissimi polipi. Questi ultimi producono carbonato di calcio sotto forma di calcite e vanno quindi a formare la struttura solida della scogliera corallina. La colorazione dei coralli è garantita da particolari alghe che vivono all’interno del tessuto dei polipi, le zooxantelle.

Con il passare dei millenni i coralli formano veri e propri ecosistemi, che possono raggiungere dimensioni chilometriche. Questa abbondanza di protezioni  e di cibo (intorno agli atolli la profondità marina può superare di gran lunga qualche chilometro) ha attirato numerosissime varietà di pesci, molluschi, crostacei (anche uccelli ed insetti in superficie), tanto che si può facilmente dichiarare che la barriera corallina è l’ambiente dove c’è maggiore biodiversità (varietà della vita) su tutta la Terra. Atolli corallini che si sono formati in secoli di vita.

Una delle catene alberghiere emergenti alle Maldive è Atmosphere hotels & resorts, e il brand Ozen è quello di punta con due strutture sulle 8 sotto questo marchio: l’Ozen Reserve Bolifushi e l’ Ozen Life Maadhoo.

Atmosphere
Atmosphere: Giorgia Maggioni e il coral garden

«Il 2016 ha visto un evento atmosferico, El Niño, che ha compromesso la salute dei coralli: la temperatura dell’acqua si è repentinamente innalzata  – spiega Giorgia Maggioni, biologa marina residente che si occupa di OBLU SELECT Sangeli, OBLU SELECT Lobigili e OBLU XPERIENCE Ailafushi, hotel del brand di Atmosphere, OBLU –  non lasciando il tempo necessario ai coralli per l’adattamento. Come conseguenza, le zooxantelle (le alghe che vivono all’interno dei polipi) vengono espulse dal tessuto dei polipi dei coralli, i quali perdono in questo modo la loro colorazione e risultano sbiancati».

Nell’ecosistema dei resort della catena c’è grande attenzione alla sostenibilità, un modo di vivere obbligatorio alle Maldive dove molte delle risorse vanno centellinate, riciclate, utilizzate al meglio evitando sprechi e consumi inutili. 

«Parte della nostra missione è la sensibilizzazioni degli ospiti sulla natura, l’ecosistema e la sua fragilità. – prosegue Giorgia – A questo scopo, oltre a presentazioni serali che trattano argomenti quali inquinamento degli oceani e descrizioni delle specie marine tipiche delle Maldive, svolgiamo un’attività collaterale di restauro della scogliera corallina. A questo scopo, insegniamo agli ospiti come attaccare frammenti di corallo a strutture metalliche di riciclo prodotte nel resort e trasferiamo le strutture nella nostra coral nursery, il cui scopo è dare vita ad un vivaio di coralli.

Atmosphere Hotels & Resorts
I piccolissimi polipi che formano il corallo

Atmosphere hotels & Resorts, essendo una catena a forte partecipazione maldiviana, è profondamente impegnata nei programmi di conservazione e rivitalizzazione del corallo, i quali non si limitano ad attività in acqua. In tutti i settori del resort vengono attuate pratiche sostenibili, dall’utilizzo di energia solare, alla produzione di BioGas. La maggior parte dei resort del gruppo Atmosphere sono inoltre certificati da Green Globe, uno standard internazionale per turismo sostenibile».

«Ai nostri passeggeri piace molto questa attività – spiega Gabriella Piazza, managing director di Carrèblu viaggi esclusivi, tour operator che propone i resort della catena Atmosphere Hotels & Resorts – perché fa parte di quelle esperienze che costituiscono l’esclusività di una proposta di viaggio».

Il progetto di restauro, vede la raccolta di “frammenti di opportunità”, porzioni di corallo rotti in maniera traumatica, che spesso vanno alla deriva fin sulla spiaggia o in luoghi dove non possono più crescere . Questi frammenti vengono recuperati e utilizzati per la rigenerazione dei coralli e, in genere, appartengono alle specie Acropora e Pocillopora, le quali hanno una maggior velocità di crescita.

E l’Oceano si arricchisce di altra vita…

Please follow and like us: