Abano Terme

Salute, benessere, ospitalità, eventi, mostre, rassegne: Abano Terme ridisegna l’offerta estiva 2021

Salus per Aquam è il concetto romano cui dobbiamo le moderne spa e tutti i centri “wellness”, cresciuto parallelamente alle culture del benessere orientale. E’ nell’idilliaca cornice delle alture di origine vulcanica, 10 km a sud ovest di Padova, alle pendici dei Colli Euganei, che la “salute per mezzo dell’acqua” ha assunto un significato molto profondo. Le Terme Euganee comprendono 4 località, Montegrotto, Battaglia, Galzignano e, la più nota, Abano Terme. Ed è proprio qui che la cultura, l’ospitalità, gli eventi, le manifestazioni assumono un peso ulteriore nella promozione del territorio

Una chiacchierata a tutto tondo con l’Assessore alla Cultura del comune di Abano Terme, Cristina Pollazzi, ci dà un quadro completo dell’estate 2021 alle terme.
«La moderna cultura turistica impone di segmentare l’offerta – spiega l’Assessore – e così consci che nonostante l’altissimo standard qualitativo delle strutture e del comparto termale di Abano, si debba proporre anche qualche cosa in più, abbiamo dato fondo a un calendario estivo, la nostra “bassa stagione” con molte attrattive culturali e di eventi».Infatti il focus è sulla cultura perché dopo lo stop forzato dei mesi scorsi, Abano Terne torna protagonista della scena italiana con un ricco calendario di appuntamenti all’insegna di arte, cultura e creatività.

Abano Terme
Cristina Pollazzi, Assessore alla Cultura, Abano Terme

Dopo AbanoZen, festival diffuso del benessere olistico, che ha registrato un buon successo, Abano Terme e Padova ospiteranno, fino al 20 giugno, la Seconda edizione del Festival biennale dedicato alla Street Art internazionale, in partnership fra l’Amministrazione Comunale di Abano Terme e l’Associazione CIMI di Padova, con obiettivo la valorizzazione e riqualificazione dei territori urbani e suburbani, con la partecipazione di una selezione di autori italiani e stranieri (da Spagna e Olanda) che realizzeranno la propria opera su importanti edifici (messi a disposizione da soggetti Pubblici e/o privati), in entrambe la location.

«Dal 12 a 27 giugno, ai Padiglioni al Montirone – prosegue l’assessore Pollazzi – sarà la volta di Danila Antonello, autrice poliedrica  e Paola Gamba, pittrice dal tratto fortemente emozionale. Il 13 giugno, chiuderà i battenti al Museo Villa Bassi Rathgeb, la mostra “Seicento-Novecento da Magnasco a Fontana. Due collezioni in dialogo Bassi Rathgeb-Merlini”. 

Abano Terme
VIlla Bassi, Abano Terme

Lascerà il posto dal 3 luglio al 30 agosto, alla mostra del Contest I’m Hero, un’esposizione emozionale che racconta attraverso le opere l’uomo e i suoi bisogni, nata da un’azione di solidarietà tra il museo e artisti nazionali che si è svolta durante i mesi del lockdowm coinvolgendo oltre 200 autori. Ho ritenuto importante questo “contest” che ha visto a consuntivo il 28 febbraio tantissima partecipazione».

La Mostra avrà il titolo “Arte Eroica. Miti di ritrovata Libertà!”, inno alla ripresa e alla libertà piena che ci attende.Nel prosieguo della stagione dal 10 settembre al 7 novembre sarà la volta, sempre a Villa Bassi la mostra fotografica “La giusta distanza. Il Veneto del Cinema. Fotografie di scena dal 2000 al 2019”, poi dal 20 novembre al 9 gennaio, l’esposizione dedicata a “Luigi Pellanda”.

«Un fiore all’occhiello del nostro comune sarà, appena iniziato l’anno nuovo, l’attesissima e prestigiosa rassegna fotografica dedicata a “Robert Capa” – aggiunge Pollazzi – una retrospettiva su uno dei più grandi fotografi della storia, dal14 gennaio al 5 giugno 2022. Facendo un passo indietro, nel cuore dell’estate, dal 14 al 29 agosto, alla Galleria al Montirone si potranno ammirare le opere di Luigi Marano, abile nell’interpretare in chiave assolutamente moderna miti classici e icone senza tempo. Sempre alla Galleria al Montirone, si terranno altre attesissime mostre d’arte: dal 25 settembre al 10 ottobre, la personale di Michela Zampiron e, dal 10 ottobre all’1 novembre quella di Chiara Coltro».

Abano Terme
L’ingresso al parco del Montirone

Abano non dimentica “libri e lettura”, infatti a partire dal mese di luglio, al Giardino Museo Villa Bassi Rathgeb si terrà LibriAbano, ciclo di Incontri con l’autore (9, 16, 23 e 31 luglio), mentre dopo l’estate, la Festa Della Lettura Inclusiva alla Biblioteca Civica vedrà tre giornate, dedicate rispettivamente a bibliotecari e lettori professionisti, alle associazioni di disabili e volontariato e agli insegnati: tra il 20 e 23 settembre, il 2 e l’8 ottobre. Il 9 e 10 ottobre. Inoltre, si affiancherà alla Festa Della Lettura Inclusiva la Festa della Biblioteca.

«Musica, teatro e prosa non sono dimenticati, per offrire a chi ci viene a trovare un intrattenimento culturale completo – conclude l’assessore Pollazzi – Il 19 giugno e il 24 luglio, alla Tensostruttura Magnolia, nel 250° anniversario della visita di Mozart in Italia, l’Orchestra di Padova e del Veneto, terrà due concerti. La stessa Tensostruttura vedrà il duplice appuntamento con Abano Estate a Teatro, iI 22 luglio, con il nuovo spettacolo di Lella Costa “Intelletto d’amore”, il 6 agosto Marina Massironi e Giovanni Franzoni reciteranno ne “Le verità di Bakersfield”. A novembre si aprirà  la stagione di prosa 2021-22 Abano Teatro. Il 10 luglio sera la magia e la suggestione ci aspettano al Parco di Villa Bembiana con “Sentieri Sonori”, passeggiata da Monteortone a Monterosso e concerto Chiar Di Luna».  

Abano Terme
Abano Terme, l’arredo urbano

La musica prosegue con il ciclo “Vespri D’Organo”, il 26 settembre, il 3 e il 10 ottobre al Duomo di San Lorenzo; e il 27 dicembre alla Chiesa Sacro Cuore con il “Concerto di Natale”. E ancora musica, ma abbinata alla settima arte, con la rassegna CinemABANO, animata da film diventati celebri proprio per le loro colonne sonore, con incontri con gli autori che illustreranno tutti gli aspetti della creazione musicale nel Gìardino Museo Villa Bassi Rathgeb: 30 giugno; 7, 14,21 e 28 luglio; 4, 11,18, 25 agosto; 1, 8 settembre.

 Un bel modo per dare vita ad una estate, anche, termale!