JOE BASTIANICH E LA TERZA CLASSE

Joe Bastianich e La Terza Classe approdano a Cuneo

Joe Bastianich è difficile da definire. Ristoratore, imprenditore, scrittore, white angel di start up, cantante: sempre al top. Joe Bastianich ama l’Italia viste non solo le sue radici, ma anche lo spirito un po’ guascone del nord est, quella voglia di fare tipica di una terra forte e sincera. Dopo un’estate ricca di appuntamenti, Joe Bastianich e La Terza Classe continuano il loro tour e ieri sera hanno fatto tappa al Teatro Toselli di Cuneo, portando il loro sound fatto di folk, bluegrass, sonorità made in USA e tantissima voglia di divertire e di divertirsi.

Joe, spirito forte, nasce nel Queens; fin da piccolo si appassiona alla musica, non proprio canzoni da bimbo ma musica impegnativa da subito: prima i Led Zeppelin poi i Ramones passando per David Bowie e i Rolling Stones. Insomma, chitarre distorte, basso e cassa in quattro forte e potente. Questa passione sconfinata emerge anche nei programmi televisivi realizzati in esclusiva per Sky che lo hanno coinvolto, tra i quali On The Road, nel quale Joe si è confrontato con la grande musica popolare italiana. Proprio qui ha avuto modo di conoscere La Terza Classe, band appassionata di folk e bluegrass nata nel 2012 per le strade di Napoli e approdata al noto show tv americano Music City Roots per arrivare, successivamente, alla semifinale italiana 2016 di Italia’s Got Talent.

La scaletta presentata da Joe Bastianich e da La Terza Classe è stata ricca e variegata: hanno intonato brani come Cadillac, Shadov, Forever, Nonna (97 Yers) culminata in una versione acustica molto intensa di Purple Rain. Il concerto è stato un susseguirsi di racconti e musica, che genera un rapporto intimo tra il palco ed il pubblico, che ha decisamente apprezzato la serata, complice anche il rapporto intimo stabilito facilmente dal teatro bomboniera; una “chicca” in più allo show.

Please follow and like us: