MARCO MASINI AL COLOSSEO

MARCO MASINI A TORINO. ATTESO DAL 2019!

Si, è proprio così. Qualcuno lo attendeva fin dal 2019 quando i biglietti comperati per il concerto tanto atteso furono bloccati e l’evento rimandato a data da destinarsi per la pandemia. 

E così, ieri, il Teatro Colosseo di Torino era completamente sold out per applaudire Marco Masini venuto a celebrare i trent’anni di carriera.

Marco, affiancato da una band di tutto rispetto (Massimiliano Agati alla batteria, Alessandro Magnalasche,  Lapo Consortini e Stefano Cerisoli alle chitarre elettriche ed acustiche, Cesare Chiodo alla chitarra acustica, al basso e alla direzione musicale insieme ad Antonio Iammarino alle tastiere e al pianoforte), non ha deluso le aspettative dei tanti presenti.

Marco Mașini

Il live si è rivelato una grande festa. Emozioni, lacrime, sospire e cori; e soprattutto tanta buona musica gridata, cantata, rilanciata dal pubblico in una sola voce che ripeteva in coro le parole dei brani più amati del cantautore fiorentino.

Marco era lì sul palco con il suo inseparabile pianoforte mezzacoda bianco, ma il concerto è stato molto più che un assolo acustico. La grinta della band lo ha aiutato a infilare uno dopo l’altro tutti i suoi più grandi successi: T’Innamorerai, Bella Stronza, Ci vorrebbe il Mare, Raccontami di te, fino ad arrivare al più recente brano Sanremese, il Confronto. Ed ancora, non è mancato il pathos per l’intera platea quando Masini ha cominciato la sua personalissima cover di Signor Tenente di Giorgio Faletti (seconda classificata al Festival di Sanremo 1994).

Ciascun brano in scaletta è sempre stato introdotto da Marco con un breve racconto interrotto anche da una diretta social per salutare tutti coloro che per diversi motivi (o per il rinvio o per mancanza di Green Pass o perché in quarantena) hanno acquistato il biglietto ma non hanno potuto essere presenti.

Trattandosi dell’ultima serata del tour, Marco durante il live ha voluto omaggiare e ringraziare singolarmente ogni membro della sua band, intonando con ciascuno di loro un proprio brano. 

La band ha ricambiato l’affetto e ha scherzosamente ringraziato il cantautore fiorentino regalandogli un cappello della Juve!!! Marco, tifoso viola sfegatato, benché fosse a Torino ha poco gradito, ma ovviamente ha ironizzato e ringraziato la sua “famiglia itinerante” per il siparietto ironico.

Spettacolo nello spettacolo è stato l’entusiasmo del pubblico che ha dimostrato una grande affetto per Marco Masini e soprattutto tanta voglia di condividere con lui la passione per la sua musica.

Please follow and like us: