Birra
Dominik Paris,Sofia Goggia,Christof Innerhofer

LO SCI E LA BIRRA: UN BINOMIO INPRESCINDIBILE

C’era una volta Alberto Tomba, che muoveva folle e sponsor nel “circo bianco”. Poi al suo ritiro gli sponsor lasciarono solo lo sci per un po’. Oggi, per fortuna, grazie ad uno spettacolo continuo e sempre in crescendo, sono tornati e ci credono tanto.
Come la Birra FORST

Con le tappe italiane della Coppa del Mondo di Sci alpino, dal 17 al 29 dicembre, Birra FORST entra nel vivo della competizione e lo fa confermando la propria vicinanza alla Nazionale, tanto che a dicembre, l’azienda altoatesina sarà presente con il suo sostegno agli atleti azzurri, in occasione delle gare maschili (Val Gardena, Alta Badia, Madonna di Campiglio e Bormio) e, a gennaio, in quelle femminili (Cortina e Plan de Corones).

Birra FORST, insomma è la “Birra ufficiale dello sci”, e “scende in pista” accanto alla Nazionale Italiana nelle 6 tappe che si disputeranno sul nostro versante delle Alpi.
Dicembre, dicevamo, sarà il mese dedicato alle gare maschili, con il consueto esordio in Val Gardena (17-18), nei giorni seguenti in Alta Badia (19-20), poi Madonna di Campiglio (22) e, infine, Bormio (28-29).


A rafforzare il rapporto con lo sci nella parte italiana del circuito, il 18 dicembre gli atleti affronteranno la leggendaria Saslong, nella tanto attesa discesa libera, indossando pettorali “firmati” Birra FORST.
gennaio, invece, sarà la volta delle donne con le due tappe di Cortina (22-23) e Plan de Corones (25).

Il legame tra FISI e Birra FORST va oltre lo sci alpino e si estende a tutte le discipline invernali della Federazione, sottolineando l’importanza degli sport invernali per FORST.
E’ questo un esempio di sinergia a tutto campo, perché lo sport, per avere risultati deve avere anche sponsor e probabilmente, anche la nostra birra dal logo dorato, per la nuova stagione, sarà presente con il proprio logo anche sull’abbigliamento tecnico e da gara dello sci alpinismo, che recentemente è stata dichiarata nuova disciplina olimpica.

Non solo …. sempre per quanto riguarda l’abbigliamento da gara il logo Birra FORST sarà nuovamente presente in ben 12, delle 14 discipline FISI: sci alpino, sci alpinismo, biathlon, salto, combinata nordica, sci fondo, freestyle e snowboard, slittino pista naturale, slittino, skeleton e bob.

Birra
Dominik Paris,Sofia Goggia, Christof Innerhofer

Questa stretta collaborazione tra Birra FORST e FISI ha origini lontane e si è rafforzata negli ultimi anni grazie ad una visione condivisa del mondo dello sport. Sacrifici, forte legame con il territorio, passione per la natura e le montagne, per le tradizioni e grande attenzione ai minimi particolari sono le caratteristiche e i principi che accomunano la FISI e il più grande produttore indipendente di birra in Italia, rigorosamente fuori dal circuito che ormai ha fagocitato tutti i marchi delle bionda bevanda a livello planetario. Per cui ci pare giusto sostenere una delle nostre fonti di orgoglio.


Il prodotto che meglio rappresenta questo connubio tra sport e tradizione è proprio la birra analcolica FORST 0,0%, una bevanda adatta agli “sportivi per natura” e per questo la regina indiscussa delle nevi; la vera e autentica birra dello sci.

Questa bevanda a zero gradi alcolici, la prima dall’Alto Adige, rappresenta la scelta ideale per tutti coloro che vogliono vivere una vita sana, spensierata e responsabile, senza rinunciare al gusto. Con la sua freschezza rigenerante, il gusto pieno e bilanciato, caratterizzato da piacevoli note di luppolo, questa nuova birra riesce a soddisfare tantissimi palati.


«Negli anni il rapporto con la FISI si è rafforzato, intensificando la visibilità di Birra FORST lungo i tracciati di gara – ha dichiarato Cellina von Mannstein di Birra FORST, l’azienda di Lagundo – nei vari eventi collaterali e con una campagna di comunicazione a livello nazionale, permettendoci di conquistare un posto importante nel mondo degli sport invernali».

Please follow and like us: